L'universo è un vivente unitario che, come tale, deve necessariamente trovarsi in simpatia con se stesso e anche il ritmo della sua vita deve essere tutto in accordo con il piano razionale e con sé stesso; non esiste casualità nella sua vita, ma un'unica armonia e ordinamento.

Plotino, Enneadi